revoltech

Daitarn 3 revoltech – parte 1

Dopo aver visto per caso la realizzazione su questo sito.
Ho deciso di eseguire una cosa simile, ma ho scelto un’altra base di partenza

Assieme a un vecchio kit di montaggio in scala con i revoltech

Il primo passo è stato rimuovere tutti gli elementi superflui

Quindi ho iniziato le modifiche più semplici sulla parte alta del corpo

preparando i piedi con gli snodi

e lavorato sul back pack

Questo è il risultato parziale

Le gambe al primo stadio di lavorazione

Shin Jeeg tipo Revoltech – parte 3

Ho intenzione di creare una base per esporre il modello, ispirandomi alla serie animata voglio riprodurre una fetta di superficie lunare.
Per farlo mi sono procurato un vecchio coperchio di pentola in alluminio (facilmente lavorabile e leggero) e una coppa

shin jeeg 11

La prima parte del lavoro è stata di pulire il coperchio e con martello e pinze lavorarlo in modo da avere una superficie leggermente curva nei due assi e priva di modanature regolari, inoltre ho recuperato dalla coppa solo i pezzi che mi servivano per completare la base

shin jeeg 12

per creare una vera “fetta” lunare con del comune polistirolo ho riempito la parte inferiore del coperchio incollandolo con vinavil e colla a caldo, poi con la fiamma di una candela ho modellato la “regolarità” dei cubetti di polistirolo

shin jeeg 13

una prima prova del posizionamento…

shin jeeg 14

per rifinire il tutto e “amalgamare” le superfici in modo che si percepiscano meno i vari pezzi di polistirolo ho ricoperto il tutto con dell’adesivo per piastrelle che ha anche una rifinitura superficiale granulosa, anche sul coperchio ho dato qualche passata per rendere mossa la superficie

shin jeeg 15

una volta asciugato il precedente trattamento con del DAS ho provveduto a creare i particolari della superficie lunare, adesso dopo qualche trattamento superficiale è tutto pronto per la verniciatura.

shin jeeg 16