customizzazione

Zambot Bandai – modifica

Su richiesta ho eseguito un piccolo lavoro di modifica partendo dalla pettorina originale dello Zambot Bandai.
Si trattava di rendere le ali retrattili come si vedeva nel cartone animato.
Tagliando le ali esterne ho ricostruito la parte centrale a misura e vuota internamente in modo da poter ritrarre all’interno il tutto, ma garantendo una leggera interferenza, cosicché quando si aprono rimangono incastrate nella posizione corretta.

Daitarn 3 Bandai – modifiche – parte 2

Dopo un lungo e tedioso lavoro di carta a vetro e stucco sono giunto a definire i pezzi per poterli stampare.

Ecco i due pezzi stampati

Nel frattempo sto continuando a lavorare sulle altre modifiche, ovvero creare un “tappo” per gli spallacci e la stella di daitarn, per cui ho deciso di creare una sola delle 4 punte da replicare e montare poi a croce

Altro piccolo lavoro per rendere più coerente il mechadesign con il cartone animato, ovvero il taglio delle ali sulle gambe in maniera da renderle dritte e non curve come il modello bandai.

E sempre per mantenere la coerenza ho iniziato il lavoro sulle cosce per renderle più squadrate

Shin Jeeg tipo Revoltech – parte 1

Ho acquistato un modello in resina dello Shin Jeeg
shin jeeg
Non mi piace molto il mecha design, ma questo modello in resina rispetto al modello in metallo mi piace di più.
Così ho deciso di inserirgli dei revolver joint per renderlo snodato.

Seguono le foto in sequenza della modifica.
Il tutto è stato fatto con un trapano da modellismo, una punta da 3mm e diverse fresette per lavorare la resina e creare le sedi opportune.

shin jeeg 01

shin jeeg 02

shin jeeg 03

shin jeeg 04

shin jeeg 05

shin jeeg 06

shin jeeg 07

shin jeeg 08

Concluso il posizionamento dei giunti mi aspettano le rifiniture per pulire la resina e penso di rivedere il design dei piedi, che trovo orribile.