modellismo

Robottoni colorati 2

Per ora ne ho solo 1 nuovo da mostrare, sempre colorato da Stefano Gai, ma presto si potrebbero aggiungere altri modelli.
Cliccando sul nome del robot potrete andare all’articolo che ne mostra le realizzazione.

Ecco Jeegdrake colorato

Annunci

Jeeg … drake

Ancora prosegue la mia mania per Jeeg, tanto che guardando questo modello della revoltech

ci ho visto subito un Jeeg… e allora sono partito a lavorarci su, dapprima ripulendo le superfici

quindi lavorando sulla testa per mantenere le proporzioni del modello originale e gli snodi

con le superfici pronte ho iniziato a lavorare sul torace e le braccia, adoperando per gli avambracci parti di un kit in resina finito male

integrando la testa e provando a scolpire l’addome… primo risultato che non mi ha soddisfatto

in attesa di ispirazione mi sono dedicato quindi alle gambe iniziando dalle cosce, ho usato come base quelle di ufo robot

ho poi adoperato un avanzo di un kit in resina integrando qualcosa di inedito proveniente da uno zaku

quindi con la resina ho cominciato a rendere tutto più coerente

per i piedi ho utilizzato quelli di starscream che ho cannibalizzato per fare un daitarn (vedi qui) saranno la base per dei piedi normali

ecco la prima prova di assemblaggio con l’addome rivisto e i piedi rifiniti in resina


ovviamente è stato necessario operare diverse rifiniture per migliorare l’andamento delle superfici nonché dei ritocchi alla testa per renderla più rifinita e questo è il risultato primerizzato

Kamion orki – parte 1

Proseguendo nella realizzazioni dei veicoli, ho iniziato i kamion.

Come modello ho deciso di adottare Mongo, un camion visto in Fast&Furious 5.
Mongo

Il primo deriva dal kit originale della Games Workshop assemblato evitando di seguire le istruzioni base.

Per gli altri due ho invece intenzione di costruirli da zero.
Iniziamo con il secondo, ecco il pilota, assemblato con parti di avanzo di diversi orki.

L’intera struttura la costruisco con sprue e avanzi di vari kit

Dopo aver impostato la struttura di base ho trovato la soluzione per il fissaggio delle ruote

Ci avviamo verso il completamento con i dettagli

Dakkajet Ork

Terminato il karro razziato, non poteva mancare un piccolo squadrone di aerei nel mio esercito di orki.
Per farlo sono partito da due modelli della seconda guerra mondiale scala 1/48 della tamiya, ho scelto il mustang e il corsair.
A entrambi ho eliminato la parte di motore a elica per installare un artigianale e raffazzonato motore a reazione.

Il corsair, notate lo sgorbio con la bomba a mano sotto l’ala sinistra, che sarà una “bomba intelligente volontaria”

Il mustang, di cui mi piace particolarmente il motore a reazione e lo sgorbio appeso a bandiera dietro il cockpit

in ultimo l’arsenale di missili e bombe che verrà diviso tra i due aerei